L’ATTACCANTE SIMBOLO della NAZIONALE RUSSA RIFIUTA CONVOCAZIONE

Dzyuba, uomo simbolo della nazionale russa, rifiuta la convocazione: «Non per questioni politiche, ma ho molti parenti in Ucraina».

Dzyuba, uomo simbolo della nazionale russa, rifiuta la convocazione: «Non per questioni politiche, ma ho molti parenti in Ucraina».

Il giocatore ha chiesto all’allenatore della squadra della sua nazionale di non essere convocato per motivi familiare, ha infatti dei parenti in Ucraina.

La Fifa l’abbia ha già preso la decisione di escludere dagli spareggi per il Mondiale in Qatar, che si disputeranno la prossima settimana, la nazionale della Russia; la squadra si troverà comunque in ritiro per lavorare durante questa pausa del campionato.

A destabilizzare maggiormente il clima già delicato, è arrivata la decisione di Artem Dzyuba, capitano e uomo simbolo, che ha chiesto al tecnico di non essere convocato per il ritiro.

«Domenica abbiamo parlato al telefono – ha spiegato l’allenatore Karpinal sito ufficiale della federazione calcistica russa – ci ha assicurato che vuole davvero giocare in nazionale, ma ora, a causa della difficile situazione in Ucraina, dove ha molti parenti, si è scusato e ha chiesto per motivi familiari di non essere convocato in questo giro. Abbiamo concordato che rimarremo in contatto con lui e seguiremo le sue prestazioni con lo Zenit».

Lo stesso attaccante, in una intervista ha dichiarato: «Non vado in nazionale non per questioni politiche – ha dichiarato – ma per circostanze familiari. Non voglio entrare nei dettagli, ma in questo periodo vorrei trascorrere del tempo con la mia famiglia. Karpin mi ha frainteso o le sue parole sono state interpretate male».

Fammi sapere la tua! Commenta sui Social Network di iCuriosity News! La tua opinione è importante per noi.

Seguici su Telegram: https://t.me/curiosityzein

Seguici su Twitter: https://twitter.com/CuriosityZein

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/iCuriosityNews 

[via]