PERCHÈ in MONTAGNA l’ACQUA BOLLE PRIMA?

Vi siete mai domandati come mai l’acqua in montagna bolle prima? Lo scopriremo insieme in questo nuovo articolo.

Vi siete mai domandati come mai l’acqua in montagna bolle prima? Lo scopriremo insieme in questo nuovo articolo.

Vi è mai capitato di far bollire dell’acqua in una pentola in montagna? Se si vi sarete accorti che ci mette meno tempo a bollire rispetto alla pianura; se non lo avete mai notato, provare a prendere la stessa quantità d’acqua, la stessa pentola e la stessa intensità di fiamma, cronometrate e fate lo stesso in pianura. Ma come mai questo accade?

La spiegazione sta nella scienza che ci dice che più si è vicini al livello del mare e più elevata sarà la pressione atmosferica, mentre più ci si allontana dal livello del mare, quindi ad esempio in montagna, e più la pressione atmosferica diminuisce.

E sempre la scienza ci dice che per far bollire un liquido, questo deve avere una pressione interna uguale a quella dell’atmosfera, quindi essendo la pressione più bassa in montagna, l’acqua ci metterà meno a bollire in quanto raggiunge quella dell’atmosfera prima.

Se ci troviamo  a livello del mare, l’acqua per bollire dovrà arrivare  alla temperatura di 100 °C  (ossia  gradi Celsius). 100 è il valore che  l’astronomo svedese Anders Celsius ha stabilito per  indicare il punto di ebollizione dell’acqua al livello del mare.

In montagna essendo sopra il livello del mare di molto, l’acqua per bollire dovrà raggiungere una temperatura di 70°C anziché 100.

Fammi sapere la tua! Commenta sui Social Network di CuriosityZein! La tua opinione è importante per noi!

Seguici su Telegram: https://t.me/curiosityzein 

Seguici su Twitter: https://twitter.com/CuriosityZein 

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/curiosityzein 

Seguici su Instagram: https://www.instagram.com/curiosityzein/   

[via]