Ecco la NAVE CARGO SENZA EQUIPAGGIO!

24 Settembre 2021 Off Di Giulia Spanò

In questo nuovo articolo vedremo una vera innovazione: una nave cargo senza equipaggio a bordo, vediamo meglio nel dettaglio.

In questo nuovo articolo vedremo una vera innovazione: una nave cargo senza equipaggio a bordo, vediamo meglio nel dettaglio.

La società norvegese Yara International ha costruito la prima nave ad emissioni zero e senza equipaggio che è stata anche già varata compiendo un riuscito viaggio-test.

Il primo vero viaggio di lavoro dovrebbe avvenire entro al fine dell’anno e sarebbe davvero una svolta per quanto riguarda tutte le navi cargo.

Questa azienda fu la prima al mondo a creare un fertilizzante azotato che contribuì a modificare la coltivazione agricola in tutto il mondo.

L’obiettivo di Yara Marine Technologies è il trasporto delle merci via mare cercando di limitare  al minimo linquinamento.

Nel 2017 la società ha dato inizio al progetto di una nave autonoma, completamente elettrica, chiamata  Yara Birkeland che prende il nome dal fisico norvegese Kristian Birkeland, che scoprì come fissare l’azoto atmosferico sotto forma di ossido. Oggi la nave è attraccata in Norvegia, al porto di Horten.

La nave non presenta l’equipaggio, il controllo della navigazione sarà affidato a tre centri di controllo via terra. Inizialmente il carico e lo scarico della nave saranno ancora affidato ai portuali; Jon Sletten, direttore dello stabilimento Yara di Porsgrunn, ha però dichiarato che l’obiettivo è di rendere totalmente autonome tutte le operazioni. La Yara Birkeland, lunga 80 metri e larga 15, potrà viaggiare a una velocità di 13 nodi (circa 24 chilometri l’ora) e sarà in grado di trasportare 60 container a pieno carico.

Fammi sapere la tua! Commenta sui Social Network di CuriosityZein! La tua opinione è importante per noi!

Seguici su Telegram: https://t.me/curiosityzein 

Seguici su Twitter: https://twitter.com/CuriosityZein 

Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/curiosityzein 

Seguici su Instagram: https://www.instagram.com/curiosityzein/   

[via]